lunedì 23 dicembre 2013

Presentato a Bruxelles il Piano Nazionale Garanzia Giovani


Il Governo ha trasmesso alla Commissione Europea la nuova versione del Piano Italiano per la Garanzia Giovani, elaborato con le Regioni e le Province autonome, cui spetta l'attuazione sul territorio. Questa seconda versione, afferma il Ministero,

integra quella già inviata a fine novembre e tiene conto dei commenti finora ricevuti da Bruxelles, nonché di ulteriori elementi  definiti nelle scorse settimane grazie all'intensa collaborazione stabilita con i partner istituzionali nazionali e territoriali. 

Il Governo auspica che la Commissione europea approvi il Piano e sblocchi quanto prima l'erogazione dei fondi necessari per procedere all'attuazione del programma.

Schema del Piano Nazionale Garanzia Giovani

martedì 23 aprile 2013

Cosa è garanzia giovani

Il 23 aprile 2013 il Consiglio europeo, su proposta della Commissione, ha adottato la Raccomandazione 2013/C 120/01 sull’istituzione di una Garanzia per i giovani (Youth Guarantee).


L'obiettivo di Garanzia Giovani è di assicurare transizioni veloci dai percorsi scolastici e universitari al mondo del lavoro e dallo stato di disoccupazione a quello di studente, lavoratore o imprenditore. 


Gli Stati Europei devono garantire a tutti i giovani di età inferiore ai 25 anni entro quattro mesi dal termine degli studi, o dall’inizio della fase di disoccupazione, un’offerta:

  • di lavoro, anche in apprendistato
  • di tirocinio in azienda
  • di proseguimento degli studi o di formazione professionale
  • di un percorso di avviamento all’attività d’impresa 


Raccomandazione Europea del 22 aprile 2013