martedì 11 marzo 2014

Garanzia Giovani: tutto pronto in Piemonte.

“Con la nuova Garanzia Giovani cambieremo in meglio i servizi per l’impiego”; così allo Juventus Stadium parla Claudia Porchietto, assessore al Lavoro nella Regione Piemonte.

Il 9 aprile partirà “Iolavoro” che darà il via a Garanzia Giovani, “siamo la prima regione ad averla messa a punto” dice la Porchietto, che prosegue: “è un’occasione unica per dare una risposta ai giovani in cerca di lavoro, ma è anche l’ultimo treno per la politica per mettere mano, in modo concreto, ai servizi per il lavoro”. Secondo l’assessore piemontese è inoltre importante dare un taglio al passato, affinchè nei giovani cresca la speranza di trovare una professione rivolgendosi ai Centro per l’impiego.

“Un investimento di 5,6 milioni di euro per sperimentare quanto il governo disporrà in materia”, prosegue la Porchietto, “vorremmo consegnare ai nostri figli un sistema diverso, innovativo, rock”. I giovani che si candideranno dovranno sottoscrivere una Carta della qualità nella quale si impegneranno a rispettare standard ben precisi di presa in carico e di accompagnamento. Inoltre i soggetti incaricati diventeranno dei veri e propri case manager. A tal proposito l’assessore dice: “è giusto responsabilizzare gli operatori: troppo spesso i curriculum non arrivano alle aziende per un eccessivo filtro da parte di chi dovrebbe agevolare l’incontro tra domanda e offerta”.

I diversi soggetti saranno sottoposti a valutazione da parte dei fruitori, “penso che questo costituisca una rivoluzione copernicana che spero lascerà in dote alle prossime amministrazioni un borsino della qualità e un rating pubblico di tutti coloro che gestiscono servizi per l’impiego”, aggiunge l’assessore, che prosegue “partiranno corsi di formazione intensivi per gli operatori: è necessario specializzarsi ancora di più per fornire servizi adeguati. Abbiamo stretto un accordo con Finmeccanica, la quale parteciperà con la sua filiera all’ edizione primaverile di Iolavoro.

L’assessore Porchietto conclude dicendo “i ragazzi che aderiscono alla Garanzia dovranno essere pronti e dinamici”, “durante i 6 giorni di Iolavoro vengono collocati circa 4500 giovani, in un anno nei Centri per l’impiego sono solo 700”.


In occasione delle Olimpiadi dei Mestieri verrà presentato il portale dal quale si potrà accedere ad attività di orientamento, formazione e tirocini di qualità, ma anche a proposte di lavoro in Italia e all'estero. Inoltre, inserendo il codice fiscale sarà semplice capire se il proprio curriculum è stato preso in considerazione dalle aziende.


 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.