domenica 9 marzo 2014

Unione delle Province Italiane: Garanzia Giovani deve partire entro fine marzo

(ASCA) - Roma, 6 mar 2014 - ''La Garanzia Giovani e' lo strumento piu' importante che abbiamo a disposizione per provare a dare risposte concrete ai tanti giovani senza occupazione. Non possiamo permetterci di sprecare nulla di quanto l'Unione Europea ci assegnera', e dobbiamo partire subito, entro la fine di marzo. Per questo serve un forte coinvolgimento di tutte le istituzioni, a partire dalle Province che gestiscono i 550 Centri per l'impiego che saranno gli uffici pubblici che in trincea offriranno i servizi''. Lo sottolinea il Presidente dell'Upi, Antonio Saitta, annunciando di avere richiesto un incontro urgente al ministro del Lavoro, Giuliano Poletti. ''Il rischio - sottolinea Saitta - e' che tra passaggi burocratici tra Ministeri e Regioni, si perda il tempo utile che dovrebbe invece essere usato per rafforzare i servizi, per aumentare gli standard e assicurare su tutto il territorio le stesse garanzie ai giovani disoccupati. Ad oggi invece c'e' un quadro incerto di interventi regionali privo di un sistema nazionale di riferimento e di un programma di intervento. Con la disoccupazione giovanile al 40%, non possiamo permetterci di mettere in piedi un intervento boomerang , che rischia di non funzionare perche' la rete dei servizi e degli strumenti non e' operativa su tutto il territorio e non e' coordinata. Nessuna politica per il lavoro di tipo europeo - conclude il Presidente Saitta- puo' ignorare il ruolo dei servizi per l'impiego che in Italia sono sostenuti da risorse pubbliche dieci volte inferiori alla media europea e su cui la Garanzia giovani aveva dato aspettative di rilancio che rischiano di essere disattese'

Nota: Per raggiungere questo obiettivo le Regioni devono diventare immediatamente operative.
Il rischio maggiore per le regioni che non sono pronte è che aprano le porte dei Centri per l'Impiego, dicendo che questa è garanzia giovani...

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.