domenica 4 maggio 2014

Previsioni di impatto di Garanzia Giovani - Fondazione Giacomo Brodolini

La Fondazione Giacomo Brodolini ha messo a punto un modello previsionale macro-econometrico, che consente una rappresentazione del mercato del lavoro in termini di stock e flussi a livello nazionale e regionale. Il Modello è stato specificamente disegnato per fornire simulazioni di policy.
La FGB ha recentemente utilizzato tale modello per:

  • prevedere l’andamento a medio termine (prossimi quattro anni) di alcune variabili chiave del mercato del lavoro regionale, quali il numero di occupati e disoccupati;
  • simulare l’impatto sul mercato del lavoro regionale della Garanzia Giovani – l’iniziativa europea istituita nell’aprile 2013 per porre un freno al drastico peggioramento della situazione occupazionale dei giovani – al variare delle ipotesi di implementazione. 

Per quanto riguarda l'impatto di Garanzia Giovani, la  simulazione prevede che l’intervento sia introdotto nel primo trimestre del 2014 e che le risorse stanziate siano pari a circa 1,5 miliardi di euro, di cui circa un terzo finanziato attraverso la fiscalità generale.

L’intervento intende promuovere l’occupazione giovanile attraverso due canali principali:

  • la promozione di meccanismi più efficienti di assunzione mediante riforme strutturali del mercato del lavoro (per esempio: potenziamento dei servizi di incrocio domanda e offerta di lavoro, rafforzamento delle azioni di informazione e supporto e delle modalità di orientamento di I e di II livello dei giovani al lavoro);
  • una riduzione transitoria del costo del lavoro per i lavoratori neo-assunti (per esempio: incentivi per le imprese mediante l’erogazione di bonus occupazionali oppure agevolazioni per le imprese che offriranno contratti di apprendistato).

La simulazione fornisce tre ipotesi alternative, o scenari, di utilizzo dei fondi disponibili:
  • S1: la totalità delle risorse è utilizzata per riforme strutturali del mercato del lavoro;
  • S2: la totalità delle risorse è utilizzata per riduzioni transitorie del costo del lavoro;
  • S3: le risorse sono divise a metà tra riforme strutturali del mercato del lavoro e riduzioni transitorie del costo del lavoro. 


Per esempio, applicando il modello alla situazione della Regione Marche, la simulazione indica che:
  •  in tutti gli scenari si registra un impatto positivo della Garanzia Giovani con aumenti del numero di occupati e riduzioni del numero di disoccupati;
  •  l’impatto della Garanzia Giovani nei primi 2 anni dalla sua introduzione è più accentuato nello Scenario 2 che negli Scenari 1 e 3, indicando una maggiore efficacia di breve periodo di riduzioni transitorie del costo del lavoro rispetto a interventi di miglioramento strutturale del mercato del lavoro;

  •  i guadagni dello Scenario 2 rispetto agli Scenari 1 e 3 sono transitori: dal terzo anno dall’introduzione della Garanzia Giovani tutti gli scenari convergono verso un aumento del numero di occupati superiore al migliaio di unità, e verso una diminuzione del numero di disoccupati intorno alle 2,000 unità. 


Impatto di Garanzia Giovani - Modello FGB

Qui è possibile consultare il documento completo della Fondazione Giacomo Brodolini: http://www.fondazionebrodolini.it/node/7634


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.