venerdì 20 giugno 2014

Garanzia Giovani e lavoro, due guide per ragazze e ragazzi

Oltre ad aiutare i giovani nella ricerca di un'occupazione, indispensabile sarà tutelare le lavoratrici ed i lavoratori da potenziali discriminazioni. Questi gli obiettivi delle due guide, intitolate "Ragazze e ragazzi al lavoro" e "Cosa fare se...", realizzate grazie alla collaborazione tra la Consigliera nazionale di parità ed il Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro. Alla presentazione delle guide era presente il Ministro del Lavoro Poletti, insieme con Alessandra Servidori, Consigliera nazionale di parità, e Maria Calderone, presidente nazionale dell'Ordine di consulenti del lavoro. A proposito di Garanzia Giovani, Poletti dichiara che il programma, pur essendo europeo presenta una specificità italiana, ed è necessario mobilitare tutte le risorse che si possono mettere in campo, al fine di produrre il massimo risultato. Alessandra Servidori ribadisce che le due guide sono state predisposte come una bussola d'orientamento per far conoscere ai giovani i provvedimenti e le azioni messe in campo anche a livello internazionale, rivolte soprattutto ai ragazzi delle superiori, proprio per dar loro strumenti semplici e operativi per capire cos'è il mercato del lavoro, come si muove e quali sono le novità. Marina Calderone afferma che i consulenti del lavoro sono al fianco del ministero e della consigliera di parità nella promozione di quelle iniziative che occorrono ai giovani per per comprendere le regole di accesso al mondo del lavoro, nonchè le prospettive offerte da Garanzia Giovani. Importante però sarà la lotta alla discriminazione nel luogo di lavoro, anche  promuovendo lavoro etico anche attraverso iniziative come l'osservazione della responsabilità contributiva e contrattuale.


adnkronos  Garanzia Giovani, arrivano due guide per ragazze e ragazzi

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.