venerdì 11 luglio 2014

Decimo Report settimanale di Garanzia Giovani

Sono 119.092 i giovani che, a ieri, si sono registrati alla Garanzia Giovani; 13.770 sono già stati convocati dai servizi per il lavoro e 5.860 hanno già ricevuto il primo colloquio di orientamento; 3.568 sono le occasioni di lavoro, per un totale di posti disponibili pari a 5.312. I dati che emergono dal decimo report di monitoraggio sull'andamento della Garanzia testimoniano che 69.380 giovani hanno aderito attraverso il sito nazionale www.garanziagiovani.gov.it e 49.262 tramite i portali regionali. La maggior parte dei ragazzi iscritti risiede in Sicilia (20.038) 17% del totale, medaglia d'argento, per un soffio, alla Campania (17% 19.735), terzo il Lazio con l'8% (8.975). E' doveroso precisare ancora una volta che la residenza dei giovani non preclude la possibilità di scegliere una regione differente da quella in cui risiede. Il 53% delle registrazioni è stata effettuata da uomini, mentre il 47% da donne. Il 50% delle registrazioni, pari a 59.575 ha interessato giovani di età compresa tra 19 e 24 anni, mentre il 45% pari a 53.222 sono state quelle effettuate da giovani 25-29enni; i ragazzi aderenti tra i 15 e 18 anni sono stati il 5%, ossia 6.295. Considerando il titolo di studio di chi si è iscritto, il 19% è laureato, il 56% diplomato, il 25% possiede un titolo di studio di terza media inferiore. L'88% dei giovani registrati ha effettuato una sola adesione, il 12% invece più di una. La grossa novità che emerge dal report riguarda le attività di "presa in carico" dei giovani iscritti: 13.770 sono già stati convocati dai Centri per l'impiego, dove 5.860 hanno avuto il primo colloquio di orientamento. Ad oggi, le opportunità di lavoro complessive pubblicate dall'inizio del progetto sono 3.658, per un totale di 5.312 posti disponibili.





http://www.garanziagiovani.gov.it/Monitoraggio/Documents/Decimo_report_settimanale_su_Garanzia_Giovani_11_luglio-DEF.pdf

7 commenti:

  1. Medaglia d'argento per cosa? Per il numero d'illusi con questa arlecchinata? In sicilia sono stati chiamati l'1% degli iscritti Non potevano usare questi fondi europei in modo peggiore: scarsa organizzazione, pochissimi i contatti con le aziende e quindi quasi nulle le possibilità per i giovani (come me) che hanno aderito a questa pagliacciata. Noi giovani siamo sempre più delusi, e francamente io sono inorridito dalla superficialità e dal modo in cui è stato gestito questo programma: senza avere certezze sulle aziende che avrebbero partecipato questi idioti hanno spacciato questo programma come panacea contro il male della disoccupazione giovanile. Anche la pubblicità in televisione ci avete propinato, una vera e propria
    presa per c..o. Non ho più parole... è una vergogna!!
    Stefano

    RispondiElimina
  2. Ah dimenticavo... quella raccomandazione europea tra le virgolette che si trova in alto a destra di questo portale è meglio che la cancelliate... non ci fate una bella figura!
    Stefano

    RispondiElimina
  3. Caro Stefano, comprendiamo le tue preoccupazioni. E' doveroso però, da parte nostra, metterti al corrente che il blog su cui stiamo ora scrivendo, è una piattaforma dedicata al dialogo ed alle notizie che riguardano il discorso che concerne "Garanzia Giovani". Proprio per questo motivo ti ringraziamo per aver sollevato un problema che sta emergendo dalla prospettiva dei tanti giovani iscritti. Dal monitoraggio ufficiale risulta che in queste settimane si stanno concretamente effettuando le prime "chiamate", introducendo quindi la seconda fase dell'operazione. Come te e come i tanti giovani speranzosi, attendiamo con fiducia l'evolversi della situazione. Ringraziandoti ancora, ti auguriamo un buon proseguimento.

    RispondiElimina
  4. Sono la mamma di una ragazza amareggiata per il lavoro che non si trova dopo tanti sacrifici e titoli di studio. Ho convinto mia figlia a iscriversi a garanzia giovani Torino dal 2- 5-14.dopo tutti questi mesi neanche una telefonata.Pensare che bastava essere amico di un politico qualsiasi Che squallore.ormai meno male che nessuno va più' a votare e crede più' alla politica. Pensano solo a rubare per loro e per le loro famiglie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le consigliamo di portare pazienza ancora. In effetti, nonostante il Piemonte sia una delle Regioni che ha anticipato Garanzia Giovani con i programmi e fondi regionali, la macchina organizzativa e il raccordo tra il livello nazionale e quello regionale hanno creato dei ritardi. Ci faccia sapere quando Sua figlia sarà chiamata.

      Elimina
  5. Sono 5 mesi che aspetto vostre notizie! Ma non erano massimo 4? Eppure in Sicilia avete fatto già schifo con il progetto giovani, e ora? Non mantenete quello che ci avevate promesso, quello che Renzi ci aveva promesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è solo un blog informativo e di commento, non siamo il Ministero. Il sito ufficiale è www.garanziagiovani.gov.it. Ci interessa però la tua esperienza: in quale regione hai aderito?

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.