giovedì 3 luglio 2014

Per la Garanzia i risultati arriveranno

Il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti, a due mesi dal suo avvio, giudica positiva la partenza di Garanzia Giovani, e fa notare anche il crescente interesse delle imprese nei confronti del Programma europeo di contrasto alla disoccupazione giovanile. Lo stesso Ministro, a Rimini, ospite di un convegno promosso dall'Ordine nazionale dei Commercialisti sulle politiche per l'impegno e diritto al lavoro, si dichiara soddisfatto dei progressi registrati dal Piano Garanzia Giovani, ammettendo che "siamo partiti pian piano, ma non era mai stato fatto fino ad oggi e quindi bisogna aspettare e avere la pazienza di vederne gli esiti". Riferendosi poi al Jobs Act, ancora in fase di costruzione, Poletti ha rivendicato lo sforzo fatto dal Governo, sostenendo che è giusto il confronto, ma per l'esecutivo è anche necessario assumersi le responsabilità delle decisioni. La volontà del Governo è quella di "fare norme semplici" afferma Poletti, anche passando da un'Agenzia nazionale del lavoro che favorisca una maggiore collaborazione tra Stato e Regioni; tema, quest'ultimo, molto dibattuto a livello politico e non solo, ove si scontrano le opinioni di chi reputa un'agenzia unica l'ennesimo ente centralista troppo distante dalle reali esigenze dei disoccupati, delle imprese e dei territori. Il Ministro poi conclude sostenendo che "senza infrastrutture e senza strumenti non si può fare alcuna politica".

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.