giovedì 30 ottobre 2014

Uno studio di ImpresaLavoro: finora 58.700 euro per ogni offerta di lavoro

L'intento del programma europeo Garanzia Giovani è quello di offrire concrete opportunità di lavoro o di formazione ai centina di migliaia di giovani italiani tra i 15 ed i 29 anni in difficoltà occupazionale. L'applicazione del programma è stata, di fatto, delegata dal Ministero del Lavoro alle Regioni, ma tale scelta si è purtroppo rilevata un labirinto burocratico.
Il Centro Studi "ImpresaLavoro"ha svolto una ricerca, le cui conclusioni sono sconfortanti, soprattutto se si pensa che Garanzia Giovani è nata con l'obiettivo di risolvere il problema dei sempre più numerosi giovani Neet, ossia il 21% della popolazione tra 15 e 24 anni.
L'Italia ha però deciso di estendere la Garanzia anche ai giovani fino ai 29 anni, giungendo ad un totale di 2.254.000 ragazzi. Sulla base di questi dati il nostro Paese riceverà risorse pari a 567 milioni di euro. A questi però dovrà sommarsi un pari importo dal FSE, oltre al co-finanziamento nazionale, per un totale di 1,5 miliardi di euro.
La ricerca di ImpresaLavoro rende noto che al programma hanno aderito 250.770 giovani, di cui solo 59.150 sono stati poi effettivamente presi in carico. 25.747 sono i posti di lavoro offerti ai Neet iscritti a Garanzia Giovani. Facendo un rapido calcolo, ogni ragazzo preso in carico è costato sin qui 25.600 euro, mentre ogni offerta di lavoro ha avuto un costo pari ad euro 58.700.


IL VELINO - "GARANZIA GIOVANI, IMPRESA LAVORO: OGNI OFFERTA E' FINORA COSTATA 58.700 EURO"

IMPRESALAVORO.ORG

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.