mercoledì 5 novembre 2014

Dal Governo un messaggio alla Calabria

Il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, nonché braccio destro del premier, Graziano Delrio, si dimostra intransigente nei confronti dell'attuazione del programma Garanzia Giovani in Calabria. Da palazzo Chigi, infatti, trapela l'intenzione di togliere alla Calabria la facoltà di gestire il programma, poichè, unico caso in Italia, nonostante 14 mila adesioni di giovani in cerca di lavoro, non è ancora stato effettuato alcun colloquio.
Ma la minaccia è anche quella di riprogrammare le risorse destinate alla Regione meridionale, ossia ben 67,7 milioni di euro.
La lenta attuazione del programma lascia ancor più basiti se si pensa che in Calabria la disoccupazione ha raggiunto il 44,8% tra i 15 e 29enni, ossia proprio coloro cui Garanzia Giovani è rivolta, e dove si registra un tasso di inattività superiore al 66% con il 30% di Neet.
Non vanno trascurati neppure i dati provenienti dalla Calabria a proposito dei Centri per l'Impiego, con cifre pari a 34,5 di media per 15 strutture, mentre altre Regioni come il Veneto con il 17,4% di disoccupazione giovanile, vede 8,7 operatori per le 45 sedi sparse nel territorio.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.