mercoledì 17 dicembre 2014

Lombardia: ogni settimana pubblicato il monitoraggio di Garanzia Giovani

“Con l’attuale disciplina del Bonu occupazionale, in Lombardia su 3 mila assunzioni, solo 262 aziende hanno avuto diritto al Bonus. Se non si interviene in fretta, le aziende non saranno incentivate ad assumere”. A parlare è Valentina Aprea, assessore allIstruzione, Formazione e Lavoro diRegione Lombardia, a seguito della pubblicazione settimanale dei dati sull'adesione al programma Garanzia Giovani; “sono contenta che il monitoraggio mostri un andamento tendenziale di attivazione nel mercato del lavoro positivo. Avere attivato nel mercato del lavoro due giovani su tre di quelli presi in carico è un risultato sicuramente positivo”.
Il 40% dei giovani che hanno aderito in Lombardia risiede in altre regioni, e sarà molto difficile che sosterrà le spese per avere il contatto burocratico della presa in carico e della profilazione. A tal proposito, l’assessore Aprea ha chiesto al Ministro di trovare i modi per la presa in carico a distanza, facendo ricorso alle piattaforme informatiche.
Al fine di avere la più ampia condivisione, ogni settimana Regione Lombardia renderà pubblici i dati di Garanzia Giovani sul territorio regionale, consentendo a chiunque fosse interessato di visionare l’andamento delle politiche attive in Lombardia.
“E’ una prassi che abbiamo iniziato già un anno fa con Dote Unica Lavoro e che è stata copiata anche dal Ministro del Lavoro per GaranziaGiovani a livello nazionale. Rimango convinta che le politiche del lavoro devono essere sottoposte a questa rendicontazione pubblica, per valutarne gli esiti”.
Aprea chiede inoltre che “il Ministro mantenga le promesse fatte la scorsa settimana. In particolare ci aspettiamo che il bonus di Garanzia Giovani sia allineato con la decontribuzione prevista nella legge di stabilità per le assunzioni a tempo determinato. Bisogna evitare inutili competizioni tra i diversi incentivi. E’ anche urgente rivedere le modalità di calcolo del Ministero per le fasce d’aiuto: il 95% dei giovani lombardi si vede collocato in fascia media o bassa, con conseguente esclusione del Bonus occupazionale per le assunzioni a tempo determinato. E’ il caso di intervenire al più presto”.

In conclusione rimane aperta la questione del mancato riconoscimento delle proroghe nei contratti a tempo determinato per premiare anche i contratti a termine con durata effettiva di sei mesi, seppur lo stesso Ministro Poletti, con il Decreto Legge 34, sia intervenuto per favorirne l’utilizzo.

FONTE:

VARESE NEWS: "GARANZIA GIOVANI, OGNI SETTIMANA LA REGIONE RENDERA' PUBBLICI I DATI"

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.