mercoledì 21 gennaio 2015

Garanzia Giovani, in Lombardia risultati positivi

L'obiettivo dichiarato di Regione Lombardia,  proposito del programma Garanzia Giovani, è quello di tenerne costantemente monitorato l'andamento, nonchè pubblicarne gli esiti sul portale web appositamente dedicato. A tal proposito si esprime l'Assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro in Lombardia, Valentina Aprea: "il nostro obiettivo di valutare il programma Garanzia Giovani, analizzando i risultati raggiunti, prosegue con il costante monitoraggio dei dati relativi e con la loro pubblicazione settimanale. Attraverso questa forma di rendicontazione pubblica, che abbiamo adottato già con Dote Unica Lavoro come opportuna forma di condivisione con i cittadini, intendiamo fornire a tutti coloro che sono interessati, la possibilità di seguire l'andamento delle politiche attive relative all'attuazione del Piano regionale di Garanzia Giovani.".
L'Assessore Aprea fa inoltre notare come dai dati si evinca che in Lombardia oltre il 60% dei giovani presi in carico sia già stato attivato nel mondo del lavoro, confermando il trend positivo delle settimane precedenti
Su 9.755 giovani presi in carico, 6.156 sono stati attivati nel mercato del lavoro; più di 2.000 hanno un contratto a tempo determinato, quasi 600 in apprendistato, più di 200 a tempo indeterminato, mentre sono state oltre 3.000 le attivazioni di tirocini.
L'Assessore Aprea si dice contenta, poichè il monitoraggio dimostra un andamento positivo, e risultati occupazionali in continua crescita, confermando la valutazione di un sistema efficace di politiche attive. Secondo Aprea, però, non è possibile ritenersi del tutto soddisfatti della misura relativa all'attivazione del bonus occupazionale. Infatti, come confermato dai dati, sui 3.018 contratti attivati in Regione Lombardia, soltanto 248 sono stati quelli che hanno avuto la possibilità di usufruire del bonus. Certo è che gli ottimi risultati raggiunti dal sistema lombardo potrebbero essere incrementati qualora, a livello nazionale, fossero rimossi gli ostacoli a una maggiore efficacia delle misure previste dal Programma.
Valentina Aprea sostiene che da tempo viene chiesta una revisione dei meccanismi di calcolo del profiling e una riforma delle regole relative al bonus occupazionale, nel senso di estenderlo anche ai contratti in apprendistato e a quelli a tempo determinato, la cui durata iniziale non sia superiore ai sei mesi, escludendo le proroghe. "Visto l'andamento del mercato del lavoro, è più realistico, e maggiormente in linea con la vigente normativa in materia di contratti a tempo determinato, consentire che vengano considerate anche le proroghe per il computo del periodo necessario all'erogazione del bonus" aggiunge Aprea, che conclude: "auspichiamo che i risultati raggiunti dalla Regione Lombardia inducano il Governo a riflettere sulla necessità di procedere ad una revisione del sistema, a diversi mesi dall'avvio. Le buone performance della Lombardia possono essere migliorate e non possiamo correre il rischio, soprattutto in un momento di crisi occupazionale quale quello attuale, di sprecare quest'occasione".

FONTE:
ITALPRESS - "APREA: GARANZIA GIOVANI MODELLO DI EFFICIENZA"

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.